Le malattie della tiroide

Le malattie della tiroide

Delle malattie della tiroide, che  colpiscono milioni di persone, non si parla abbastanza, e siamo lontani dallo screening della popolazione a rischio. La prevenzione, che potrebbe essere fatta monitorando periodicamente i parametri ematici (TSH, FT4,FT3), non rientra nella pratica clinica. Il risultato, anche a causa di una sintomatologia aspecifica, è quello di scoprire la malattia tardi, di arrivare alla diagnosi a tentoni, a volte per caso, e dopo lunghi periodi di preoccupazione e malessere per il paziente.

Gozzo, noduli tiroidei, ipotiroidismo, ipertiroidismo, tiroidite di Hashimoto, tiroidite post-partum, tumori della tiroide, tante sono le patologie che possono colpire questo delicatissimo organo che regola e controlla i processi metabolici e il consumo di energia dell’intero organismo. Gli ormoni tiroidei hanno infatti un ruolo fondamentale nella crescita e nello sviluppo degli organi: regolano la velocità dei battiti del cuore, il livello di colesterolo, il peso corporeo, la forza muscolare, il trofismo della pelle e dei capelli, la vista, il ritmo delle mestruazioni, lo stato mentale e tante altre funzioni.

Per comprendere meglio l’universo TIROIDE, IBSA Farmaceutici ha commissionato all’Istituto Doxa un’indagine – la prima mai realizzata in Italia – per capire cosa sanno gli italiani di questo importante organo, quale è il percepito della malattia e il vissuto dei pazienti. A commentare i risultati dell’indagine Doxa il Prof. Aldo Pinchera, Professore Emerito di Endocrinologia, Università di Pisa e, insieme a lui, i responsabili delle società scientifiche:

  • Prof. Enrico Papini –Associazione Medici Endocrinologi, Direttore UOC Endocrinologia e Malattie Metaboliche Ospedale Regina Apostolorum, Albano Laziale
  • Prof. Alfredo Pontecorvi – Società Italiana di Endocrinologia, Professore Ordinario di Endocrinologia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma
  • Prof. Paolo Vitti – Associazione Italiana della Tiroide, Professore Ordinario di Endocrinologia, Università di Pisa

L’incontro sarà moderato dalla giornalista Michela Vuga.