Terremoto Emilia-Romagna: l’INI mette a disposizione le proprie strutture sanitarie

Terremoto Emilia-Romagna: l’INI mette a disposizione le proprie strutture sanitarie

L’INI, Istituto Neurotraumatologico Italiano, animato da principi ispiratori che sono orientati verso valori etici primari, per far fronte alle esigenze della popolazione emiliana duramente colpita dai disastrosi terremoti dei giorni scorsi mette a disposizione della Protezione Civile le proprie strutture sanitarie. Si tratta, in particolare, di Villa Alba Canistro, una struttura residenziale immersa nel Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, vicino alla Casa di Cura INI di Canistro, dove all’occorrenza possono essere effettuate prestazioni mediche, chirurgiche, riabilitative e di diagnostica; la clinica in particolare dispone anche di un moderno quanto attrezzato centro di emodialisi. Attualmente INI è in grado di poter ospitare 40 pazienti parzialmente autosufficienti; qualora ci fossero invece necessità per pazienti non autosufficienti INI mette a disposizione altri 10 posti nella vicina RSA di Canistro, sempre appartenente al Gruppo INI.

Ufficio Stampa Gruppo INI:
Luciano Pecchi 06/94285218 – 347/1053522