Dornier “Genesis”, nuovo lettino uroradiologico

Dornier “Genesis”, nuovo lettino uroradiologico

La Divisione INI di Grottaferrata, in particolare il Reparto di Urologia, diretto dal dott. Ferdinando De Marco, si è dotata di una nuovo “tavolo urologico” per interventi in endoscopia urologica; si tratta del nuovo Dornier “Genesis” di cui l’esemplare di Grottaferrata è il primo a essere installato nel mondo.

La nuova apparecchiatura, utilizzabile per interventi chirurgici urologici in endoscopia, si avvale di un braccio radiologico integrato al tavolo operatorio, concepito per favorire e permettere l’esecuzione degli interventi su entrambi i lati del paziente, lasciando, di fatto, spazio adeguato all’équipe chirurgica. E’ dotato di due monitor, in grado di mostrare, durante le procedure operatorie sia l’immagine radiologica, che quella endoscopica.

L’ampia possibilità di modificare la posizione del braccio di supporto permette un comodo posizionamento del paziente per una visualizzazione ottimale.

Tale concetto operativo è supportato da un comando manuale di nuova concezione con display a colori, intuitivo, con il quale è possibile utilizzare e sfruttare la completa funzionalità di Genesis e di goderne appieno dei benefici.

«Con l’acquisizione di questa nuova macchina, al momento unica nel mondo – dichiara il dott. Ferdinando De Marco, responsabile del Reparto di Urologia della Divisione INI di Grottaferrata – l’Istituto Neurotraumatologico Italiano continua ad operare nel solco tracciato dal suo fondatore, il prof. Delfo Galileo Faroni, che ha voluto dotare le sue strutture di apparecchiature medico-scientifiche all’avanguardia per andare sempre incontro alle esigenze dei cittadini e dei pazienti in particolare, che nell’Urologia di Grottaferrata hanno trovato e continuano a trovare un valido punto di riferimento».

L’installazione del Dornier Genesis rinforza, inoltre, i rapporti di collaborazione con la Dornier MedTech già ampiamente definiti per lo studio di nuovi litotritori, dell’Holmium laser per il trattamento della calcolosi dell’apparato urinario e del laser a Diodi “Urobeam” per il trattamento della ipetrofia Prostatica.

FONTE: Ufficio Stampa Gruppo INI