Meningite da Meningococco

Meningite da Meningococco

La meningite meningococcica è una malattia acuta ad esordio improvviso. La trasmissione avviene per contatto diretto tra persone. L’ infezione da meningococco è caratterizzata da una elevata frequenza di gravi complicanze in sequela e, nei quadri clinici più gravi, da elevata letalità. La malattia è generalmente di origine infettiva e può essere virale, batterica o causata da funghi. Il periodo di incubazione della malattia può variare a seconda del microorganismo causale. Nel caso della meningite batterica dai 2 ai 10 giorni. Circa il 5-15% della popolazione umana è portatrice sana di questo batterio nella sua forma non patogena. La risposta clinica alla infezione può variare da una forma benigna asintomatica fino ad una forma grave e fatale (meningococcemia – forma setticemica da meningococco). Nel 2011 in Italia sono stati riportati 152 casi di meningite da meningococco. L’incidenza della malattia meningococcica è in Italia tra le più basse d’Europa. L’Irlanda risulta il Paese a più alta incidenza e Cipro il Paese a più bassa incidenza. In Italia è di largo uso un vaccino coniugato pediatrico contro il meningococco C.  Dieci giorni sono il tempo massimo previsto per la sorveglianza sanitaria, tenuto conto del massimo periodo di incubazione della malattia.