Prevenire e curarsi con il carciofo

Prevenire e curarsi con il carciofo

?????????????????????Il carciofo ha delle proprietà eccellenti per la prevenzione e la cura del proprio organismo. Alimento perfetto per un pasto leggero e gustoso, il carciofo si presta per la preparazione di tante ricette. Puoi trovarlo in commercio da ottobre fino a maggio e, soprattutto in primavera, puoi consumarlo crudo per godere appieno delle sue proprietà.

Accusi stanchezza? Depurati con il carciofo

La stanchezza primaverile può essere spesso causata da un accumulo di tossine durante la stagione invernale. Ma questo ortaggio, può aiutarti a ritrovare energia e forma. Grazie infatti alla presenza di cinarina,  il carciofo è un ottimo alleato del tuo fegato. Questo composto acido fenolico agisce sulla bile favorendo la disintossicazione e la diuresi e in una dieta povera di grassi, zuccheri, alcol e carne rossa, contribuisce alla alla rigenerazione delle cellule del fegato.  E il fegato è considerato nella medicina tradizionale il motore del metabolismo, dunque se questo funziona correttamente, anche la tua dieta funzionerà.

Contro il colesterolo e il diabete

Solitamente si mangia il cuore del carciofo, più tenero e gustoso, buttando le foglie esterne. In realtà con quelle foglie, se essiccate, è possibile preparare un decotto ottimo per la perdita di peso, oltre che per l’eliminazione del colesterolo cattivo nel sangue. E’ possibile anche consumare i carciofi crudi in insalata, in modo da godere interamente delle loro proprietà.
Un altro beneficio attribuibile al carciofo riguarda la stabilizzazione del livello di glicemia nei soggetti con diabete, grazie alla presenza di fibra solubile, essenziale per il controllo glicemico.

Acido folico e minerali preziosi per le mamme

Ricco di ferro e potassio, il carciofo ha anche un alto contenuto di acido folico, fondamentale per la crescita del bambino in pancia, per questo ne è consigliato il consumo durante i mesi di gravidanza. In più è ricco di magnesio, utile per evitare i crampi e per la regolazione delle contrazioni uterine.