Curare il mal di stomaco

Curare il mal di stomaco

Mal-di-stomacoPuò accadere di avvertire fitte allo stomaco, bruciori, o una sensazione di pesantezza e gonfiore, o ancora di avere difficoltà di digestione. Sono disturbi molto comuni, che si presentano in forma più o meno lieve.
Le cause possono essere tantissime e avere origine dallo stomaco o dall’intestino.
Fra le cause più diffuse del mal di stomaco ci sono le gastriti e il reflusso gastroesofageo, forme che possono essere risolte, se si verificano di rado ed in modo lieve, anche grazie a rimedi naturali. In presenza invece di forme acute bisogna ricorrere a indagini diagnostiche e a una terapia da decidere col proprio medico. Perciò, per curare il mal di stomaco è opportuno seguire una corretta alimentazione. In questi casi è bene evitare il consumo di bevande a base di caffeina e di agrumi, così come i cibi fritti e grassi e il pomodoro poiché si tratta di alimenti che aumentano la produzione di acido. Anche pasti troppo conditi ed elaborati possono peggiorare la situazione perchè rallentano lo svuotamento gastrico, l’ideale sono cibi cotti al vapore e poco conditi. Inoltre, sono sconsigliabili le caramelle alla menta, poiché riduce la capacità della valvola di connessione fra esofago e stomaco, favorendo il reflusso gastrico. Anche le gomme da masticare sono un nemico per il nostro stomaco. Il saccarosio contenuto al loro interno, fermentando, aumenta la produzione di aria nello stomaco, e la masticazione prolungata non fa altro che stimolare la produzione di acidi. Sono anche da evitare fumo e alcool. Per chi soffre di questi disturbi è importante non appesantirsi e fare piccoli pasti distribuiti durante il corso della giornata. Quando si consuma il pasto principale a cena, la digestione è più lenta e difficoltosa e questo può causare a sua volta dolori, bruciori e sensazione di pesantezza. L’ideale sarebbe uscire a fare una passeggiata e coricarsi solo 2 o 3 ore dopo la fine del pasto.