Il consumo di uova

Il consumo di uova

Le uovaLe opinioni sulle uova sono molte divergenti, per alcuni è uno dei cibi più nutrienti, per altri è sicuramente fonte di un elevato aumento di colesterolo. Sono ambedue giuste, infatti, le uova di gallina, tra l’altro le più consumate, sono molto nutrienti, garantiscono proteine complete sia in quantità che in qualità, apportando anche grosse quantità di vitamine e minerali, per citarne alcune: la vitamina A, l’acido folico, la vitamina B6 e B12, il ferro, il calcio, il fosforo e il potassio. Le uova, inoltre, contengono anche i lipidi, che rappresentano circa il 65% dei trigliceridi a fronte del 98% circa contenuti in altri cibi; lecitine che si trovano nel tuorlo; fosfolipidi che trasmettono proprietà salutari e funzionali, con il potere emulsionante che consente la preparazione di alcuni cibi, quali la maionese; grassi che sono principalmente monoinsaturi e polinsaturi, con grossi benefici per l’organismo. Purtroppo, nei difetti delle uova, c’è l’elevata quantità di colesterolo, infatti, con due uova al giorno già si è superato di gran lunga il fabbisogno giornaliero, che per fortuna viene mitigato dalla presenza delle lecitine che favoriscono e potenziano l’attività delle HDL (il colesterolo buono) e dall’altro potenziano le capacità cerebrali ed i processi digestivi dell’alimento. Si devono comunque evitare condimenti grassi per cucinarle. Tanto ciò detto, le uova non aumentano il rischio di malattie cardiovascolari a causa del colesterolo, forse un pò più di attenzione in questo caso per chi soffre di diabete, ma ciò non significa togliere drasticamente il consumo di uova dalla propria alimentazione, ma solo mangiarne in maniera giusta e moderata.