I germogli di broccolo: un aiuto per la glicemia

I germogli di broccolo: un aiuto per la glicemia

Germogli-di-broccoliI germogli di broccolo, risultano essere un grande aiuto per combattere il diabete di tipo 2, è quanto emerso da prove e studi condotti da un gruppo di ricercatori svedesi.

Infatti, risulta che essi contengono una molecola attiva, denominata sulforafano, che si trova nelle foglie di broccoli e cavoli e, riuscirebbe a regolare il livello di zuccheri nel sangue, intervenendo direttamente sulle cellule del fegato.

Facendo esperimenti sui topi, il sulforafano è riuscito a ripristinare correttamente i geni alterati dalla patologia; è stato poi testato sull’uomo somministrando un estratto di germogli di broccolo per dodici settimane ad un certo numero di persone, alla fine dell’esperimento è risultato che i pazienti che non riuscivano a controllare il diabete, invece al contrario avevano abbassato in misura importante l’emoglobina glicata e la glicemia a digiuno.