Alimenti sicuri a tavola

Alimenti sicuri a tavola

Alimentazione sicuraIn particolare, per aumentare il livello di sicurezza alimentare dei cibi, è stato introdotto il sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point), una misura di controllo del rischio che tutti gli operatori del settore alimentare devono mettere in atto. Tale misura prende in considerazione l’intera catena alimentare individuando i rischi associati  durante ogni fase di produzione, distribuzione e commercializzazione  e  identifica le azioni che devono messe in atto quando una fase non risulta operare correttamente al fine di ripristinare rapidamente le condizioni di sicurezza.

In Italia vige l’obbligo di applicazione del sistema HACCP (sia pure semplificato, ove previsto) per tutti i soggetti operanti a qualsiasi livello della catena alimentare. Questo significa che gli operatori di supermercati, negozi di alimentari, bar e ristoranti, mense e gastronomie devono tutti attuare un percorso formativo e realizzare un sistema di autocontrollo che si basa sulla corretta prassi igienica e sui principi del sistema HACCP, prevedendo, ad esempio, il controllo costante della temperatura dei frigoriferi (che devono essere dotati di misuratori della temperatura in grado di indicare se è stata interrotta e per quanto tempo la catena del freddo), la corretta gestione degli alimenti conservati, l’igiene personale degli operatori e degli impianti.

Poiché la sicurezza dei cibi dipende in buona parte dalle condizioni di conservazione e dalle corrette procedure di preparazione, per tutelare la propria salute e contribuire ad limitare i rischi, è necessario che anche  i consumatori adottino alcune precauzioni, in particolare nella fase di acquisto, di trasporto e di preparazione per il consumo.

FONTE: Ministero della Salute